05 giugno 2008

yesterday was dramatic - today is ok.

è tutto a posto qui.

prendo treni assonnati alle sei di mattina e mi scordo in ancona la mia maglietta preferita. assisto piuttosto divertita all'arrivo di una bolletta del gas da duemila euro e all'esplosione del modem perchè la mia coinquilina tonta non sa leggere il contatore e spegnere apparecchi incandescenti. misuro distanze sempre più striminzite tra me e gli esami. mi confronto a forza di cadute con le aspettative che ho su di me, molto più irriducibili e prepotenti di quelle che da qualche giorno a questa parte non nego di avere sugli altri.
ma è tutto a posto qui.

nell'aula fresca del dams leggo un messaggio che mi tira fuori un sorriso tanto sfrontato da catturare l'attenzione delle mie amiche. ho una destinazione quest'estate, un nuovo posto da scoprire il cui pensiero mi tiene viva come aveva fatto l'irlanda l'anno scorso. progetto serate ad ascoltare roma dal terrazzo di casa mia, mentre le nostre parole si confondono coi clacson e i nostri abbracci si sciolgono nelle luci arancioni. a bordo del treno roma-ostia mi incanto osservando la luce del sole sulle pagine che ho sotto gli occhi e mi dimentico la storia, quella del libro e la mia.
per questo, per molto altro, è tutto a posto qui.

3 commenti:

Anonimo ha detto...

e ora sono curiosissima di sapere dove te ne vai,un posto tanto splendido da tirare fuori un sorrisone smagliante...beh, me lo dirai presto, no?

l'amica L.

marta ha detto...

è la stessa cosa per me, con l'irlanda, quest'anno. ad agosto mi aspetta e ormai non faccio altro che progetti sui posti da visitare e su come organizzare gli spostamenti ^^

alessandra ha detto...

amica L.: ormai la meta del mio viaggetto non è più un segreto per te, mia cara.

marta: te la giri tutta l'irlanda? vedrai che spettacolo. se hai qualche curiosità che una che c'è andata lo scorso anno può soddisfare lì a sinistra c'è il mio indirizzo mail =)